"RESTATE A CASA"...CHE LA BORSA SALE!

UBER, BLABLACAR. AIRBNB, WEWORK...

C'erano una volta i campioni della sharing economy, che volevano cambiare il mondo, a forza di condivisioni; viaggi, appartamenti, spazi di lavoro: tutto in comune...e quotazioni alle stelle, fino a quando non arrivò il lock down.

I mercati, lo sappiamo, sono velocissimi a incorporare ogni notizia negativa o positiva, e reagiscono a volte in maniera violenta. Analisti e gestori di tutto il mondo sono sempre pronti nel rivedere le prospettive di crescita economica, alla luce delle ripercussioni sulle singole società quotate. Così la sharing economy, che è stata l’indiscussa protagonista del modello economico degli ultimi dieci anni, a causa della pandemia sta rapidamente mutando nella nuova stay at home economy, il suo esatto contrario: spostamenti ridotti al minimo e, soprattutto, l’abolizione sistematica della condivisione di beni e servizi. 

Se fino a pochi mesi fa si discuteva sulla crisi del settore automobilistico e sulla scarsa necessità di possedere una vettura di proprietà, prevedendo la condivisione o al massimo il noleggio come uniche soluzioni plausibili, ecco che invece l'auto (la "propria" auto)  sta tornando il mezzo di trasporto principale, con un boom di vendite e del traffico privato.

I primi dati che arrivano dalla Cina sono ormai dichiarabili " post lockdown" e fotografano bene questa nuova dimensione, inimmaginabile fino a due anni fa: l’uso dell’auto privata è passato dal 34% al 66% mentre l’utilizzo dei mezzi pubblici è crollato dal 56% al 24%. Il timore delle persone è comprensibile e, diciamocelo chiaro: chi di noi oggi avrebbe voglia di stare pigiato in uno spazio chiuso o salirebbe su un’auto già utilizzata pochi minuti prima da un perfetto estraneo? 

Stessa sorte per  le compagnie aeree (in particolare le low cost), ferroviarie, e pure per le entrate delle grandi città, che hanno visto un drastico ridimensionamento della mobilità in tram o in metro, pochi biglietti e abbonamenti venduti con gli  introiti per le casse comunali ridotti al lumicino, proprio mentre continuavano a pesare gli investimenti che erano stati programmati per la costruzione di nuove linee ed infrastrutture.

Per non parlare dei viaggi di affari e degli spostamenti per partecipare a convegni, fiere, eventi, premiazioni, concerti, appuntamenti sportivi...

Airbnb ha lasciato sul campo 10 miliardi di dollari di valore, male anche Booking.com, e Wework, società che fornisce spazi di lavoro condivisi per start-up e servizi tecnologici ad altre imprese, che ha visto scendere il suo rating al livello di CCC-, ovvero è praticamente fallita.

La sorpesa

Chi avesse pensato ad una tendenza solo temporanea, frutto della sola pandemia, prima di riprendere la vita di tutti i giorni, ha fra l'altro dovuto velocemente ricredersi.

Certo, il cosiddetto "Home staying", fare molte cose da casa grazie al web ed alla sua tecnologia, era un fenomeno già presente in maniera sensibile ma ora sta sempre di più diventando la tendenza dominante.

Effetti della stay at home economy

Siccome il presupposto fondamentale è il poter fare tutto da casa, soprattutto lavorare e studiare, ma anche trascorrere il tempo libero, grazie al web e alla tecnologia la stay at home economy si concentra quindi intorno al concetto di smart working, ma non solo: le persone che dotano le proprie abitazioni di molta tecnologia ora lo fanno anche per poter seguire meglio dirette e streaming, giocare on line, viaggiare su internet e scaricare o condividere il più velocemente possibile dati ed immagini su canali social e affini.

In questo senso si amplia ulteriormente il business domestico legato alla ICT (Information Communication Technology) e più in generale alle telecomunicazioni (servono macchine, programmi, connessioni ultra veloci e piattaforme video) per cui anche i bambini capirebbero che con questi scenari hanno fatto affari e fatturato le società che consegnano a domicilio (Amazon), che si occupano del tempo libero da trascorrere in casa (Netflix ha superato Disney nella capitalizzazione di borsa) e le ormai imprescindibili applicazioni di videoconferenze in streaming, da Zoom a Skype Business, e in generale tutta la tecnologia riferibile alle abitazioni private.

Inoltre il lockdown ha  portato molte persone a sperimentare, magari per la prima volta, gli acquisti on line, la spesa a domicilio, i pagamenti con sistemi innovativi, da quelli fatti direttamente con lo smartphone e il wallet digitale alle tradizionali carte di credito. (Per chi ancora crede e ricomincia a praticare lo shopping "in presenza", si è scomodata pure, con le sue indicazioni, l'Organizzazione mondiale della sanità, raccomandando di ridurre al minimo i contatti fisici...)

 

Le prospettive di business per i mercati azionari ed i titoli più promettenti 

Si impongono però, sulla scena, altri big della neonata categoria: il food delivery alla Just Eat e Amazon con le consegne a domicilio, il fitness a casa con realtà aumentata di Peloton, i lettori multimediali di ultima generazione di Roku, Shopify, Twitter, Zoom...ma forse è sempre meglio un buon Fondo, perchè ormai tutte le più importanti Case di Gestione mondiali hanno già creato prodotti ad hoc selezionando le aziende che presentano le migliori prospettive all'interno di questo settore. Esistono inoltre, per chi ama semplicemente replicare gli indici, anche gli ETF dedicati.

In questo modo sistemi di realtà virtuale, concerti live in streaming, fino al fitness in casa con realtà aumentata e diavolerie che mai avremmo pensato di fare entrare tra le mura domestiche, potranno entrare anche nel nostro portafoglio titoli, naturalmente da monitorare con la app della nostra Banca!

È la nuova stay at home economy post Covid-19, sostenibile, ecologica, più salubre, ma forse anche un pò più noiosa...


Giuseppe Gentili - Personal Advisor

Dott. Giuseppe Gentili

Giuseppe Gentili è un Personal Advisor. Ha ottenuto la certificazione EFPA nel 2012 e dal 1999 è iscritto all'Albo Unico dei Consulenti Finanziari

Hai piacere di ricevere una consulenza?

Scrivimi

Ti ricontatterò presto per concordare data e luogo dell'appuntamento

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo non valido
Invalid Input
Giuseppe Gentili

Consulenza finanziaria

Affidati ad un Professionista per la pianificazione finanziaria e la protezione del tuo patrimonio

Contattami

I più letti