GLI ITALIANI E L'EDUCAZIONE FINANZIARIA: ANCORA RIMANDATI AD OTTOBRE.

Abbiamo un problema in Italia e, quel che è peggio, è che è lo stesso problema del passato. Infatti come a ogni ottobre si ripresenta  il mese dell'educazione finanziaria e i miglioramenti non si vedono.

Ne ho parlato ancora di questa ricorrenza, sempre su questo blog: https://giuseppegentili.it/blog/96-e-sempre-il-mese-dell-educazione-finanziaria.html

Se più della metà degli italiani non è in grado di definire l’effetto dell’inflazione su una somma di denaro e due terzi di noi non sa calcolare un tasso di interesse composto, il problema si chiama, come sempre, scarsissima educazione finanziaria. Questi ed altri deludenti risultati fanno parte dell' ennesima rilevazione condotta dalla Banca d'Italia che ha ancora una volta fatto emergere la nostra scarsa cultura in materia.

Secondo questa indagine, a cui hanno partecipato 26 paesi, di cui 12 facenti parte dell OCSE, gli Italiani si collocano sempre agli ultimi posti tra i paesi coinvolti, e rispetto al precedente sondaggio del 2017 si è osservato solo un lieve miglioramento che interessa le nozioni di base.

Con un punteggio massimo conseguibile di 21 punti Il livello di competenza finanziaria degli italiani nel 2020 si è attestato a 11,2 punti per cui l’Italia risulta in 25esima posizione: abbiamo superato solo Malta che, tuttavia, ha usato un questionario leggermente diverso. 

I tre parametri di valutazione utilizzati dall’OCSE sono: conoscenze, comportamenti e attitudini, ed ecco qualche esempio di come (non) sono stati messi in pratica anche durante la pandemia.

Conoscenze: gli italiani non conoscono le alternative al deposito in conto corrente, che oggi costa più di quanto rende. In un tempo dove il Covid 19 ha stravolto la vita di tutti  e l'incertezza ha dominato le nostre vite,  l’impossibilità di spendere i soldi in viaggi, nei ristoranti o al cinema, ha aumentato a dismisura  la propensione al risparmio: la liquidità depositata in banca è esplosa negli ultimi mesi, sfondando quota 1.700 miliardii: tutti soldi non remunerati. Imparare le regole base della finanza servirebbe anche a questo, per  sapere come investire i risparmi in modo altrettanto sicuro ma più fruttuoso.

Comportamenti: Nel marzo 2020 il listino principale di Milano arrivò a scendere sotto i 16.000 punti, oggi quota più di 25.000. Un breve periodo di "panic selling", se vissuto con le giuste conoscenze, può offrire grosse opportunità agli investitori. Certo, nel corso del 2020 la quota di partecipazione ai mercati finanziari delle famiglie italiane è leggermente cresciuta (dal 30 al 33%)  ma ancora una volta un atteggiamento meno guidato dall' emotività (la paura ti "blocca") e una maggiore propensione al mercato delle azioni avrebbe portato a risultati molto soddisfacenti, e questa volta in poco tempo!

Attitudini: la più famosa delle tendenze studiate dalla finanza comportamentale è l’avversione alla perdita. (Secondo la teoria del premio Nobel 2002 Kahneman  la paura di conseguire una perdita è due volte più potente della voglia di realizzare un guadagno). Tuttavia è solo con un metodo razionale di lungo periodo che si possono raggiungere importanti obiettivi di finanza personale. Invece ancora oggi, dopo tanti ragionamenti di pianificazione finanziaria, la prima domanda che molti investitori fanno è "quanto rende all'anno?" 

Impietosa dunque la fotografia finale dell'indagine: bassa cultura finanziaria, errori comportamentali, poca propensione ad affidarsi ai professionisti del settore preferendo consigli di amici e parenti, poca disponibilità a spendere per un servizio di consulenza, scarsa partecipazione ai mercati finanziari.

E poi, addirittura, può anche succedere il contrario: credersi all'altezza di poter affrontare in modalità "self"  il tema investimenti, come se alle spalle ci fossero anni di studi ed esami e di abilitazione alla professione, sta diventando un fenomeno sempre più frequente. Avere disponibilità economiche ma non saper mettere in atto una buona pianificazione finanziaria è come dare un’auto a qualcuno che non abbia ancora la patente!

Per cui una buona situazione economica si basa su solide fondamenta, fatte di conoscenza e attuazione di comportamenti adeguati a poter affrontare al meglio il presente e pianificare con attenzione il futuro. 

Futuro...

Il tema del Mese di ottobre 2021 della educazione finanziaria sarà proprio Prenditi cura del tuo futuro”, sicuramente un ottimo spunto per evidenziare il forte legame tra quello che seminiamo oggi e quello che raccoglieremo domani. Le iniziative del Mese si terranno dal 1° al 31 ottobre 2021, saranno sia online che in presenza e in varie forme. Ben vengano allora conferenze, webinar, iniziative culturali, seminari, spettacoli, giornate di gioco e formazione rivolte ad adulti, ragazzi e bambini.

Scegliere quando andare in pensione, evitare un raggiro, leggere una rendicontazione, aprire o chiudere un conto corrente, tutte azioni che richiedono una minima conoscenza di base....non si contano le ragioni per cui l’educazione finanziaria è importante, e, di qui all'ottobre del prossimo anno, nell' ennesimo mese dedicato, cominciare a colmare piano piano questo nostro ritardo potrebbe essere l'obiettivo minimo da raggiungere.

Senza fretta però, in puro stile italiano, e senza nessuna preoccupazione eccessiva...perchè ci sarà sempre un altro mese dell'educazione finanziaria in arrivo, e un altro articolo su questo blog!

 

 

 

 


Giuseppe Gentili - Personal Advisor

Dott. Giuseppe Gentili

Giuseppe Gentili è un Personal Advisor. Ha ottenuto la certificazione EFPA nel 2012 e dal 1999 è iscritto all'Albo Unico dei Consulenti Finanziari

Hai piacere di ricevere una consulenza?

Scrivimi

Ti ricontatterò presto per concordare data e luogo dell'appuntamento

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo non valido
Invalid Input
Giuseppe Gentili

Consulenza finanziaria

Affidati ad un Professionista per la pianificazione finanziaria e la protezione del tuo patrimonio

Contattami

I più letti